Una delle cose che più differenzia il marketing digitale da quello off-line è la grandissima possibilità di automatizzare i processi. Questo offre a te la possibilità di arrivare a molte più persone con molta meno fatica.

Ed uno degli aspetti che si può automatizzare è il mail marketing o almeno una parte di esso cioè le sequenze di mail che possono far parte del lancio di un nuovo servizio oppure essere inserite in un piano di marketing sempre attivo.

Abbiamo già parlato dell’importanza di avere una mailing list che possa contenere tutti i tuoi contatti, meglio ancora se suddivisi o taggati in modo da rendere le tue comunicazioni più specifiche.

Abbiamo anche visto che puoi utilizzare un contenuto gratuito, un freebie, da offrire ai tuoi lettori per invogliarli a iscriversi e far crescere la tua lista più velocemente.

Andiamo quindi ad aggiungere l’ultimo pezzo del puzzle per rendere tutto davvero efficace per aumentare le tue vendite: una o più sequenze di mail per nutrire la relazione con i tuoi contatti e proporre la tua offerta.

Cosa si intende per sequenza automatica o automazione

Innanzitutto partiamo dall’inizio, una sequenza automatica contiene diverse e-mail che vengono inviate automaticamente al verificarsi di determinati eventi, possono basarsi su una data specifica o essere attivate da un’azione che ha compiuto l’utente.

Il numero di e-mail, la loro frequenza di invio e il contenuto cambia a seconda dello scopo della sequenza e vedremo alcuni esempi nei prossimi articoli. Si possono anche collegare diverse sequenze in modo che l’utente venga accompagnato in un percorso specifico.

Vediamo due esempi concreti per poter comprendere meglio di cosa stiamo parlando, ti accorgerai che le potenzialità sono davvero enormi.

 

Una sequenza automatica per il lancio di un nuovo servizio

La prima possibilità che abbiamo è quella di creare in anticipo una sequenza collegata al lancio di un nuovo servizio, prodotto o infoprodotto.

In questo caso il vantaggio di automatizzare la sequenza è che puoi prepararla in anticipo e quindi evitare il rischio di accavallare il lavoro o dimenticare di inviare una mail o ancora che un imprevisto si metta in mezzo.

Quindi ti metti a tavolino, scrivi tutte le mail, le prepari sulla tua piattaforma di mail marketing, le pianifichi in date precise e non ci pensi più… durante il lancio, potrai concentrarti sui tuoi clienti.

Questo tipo di sequenze sono perfette anche per le offerte legate ad un periodo preciso per es. il black friday, Natale, San Valentino o altre date importanti per il tuo settore.

 

Una sequenza automatica sempre attiva

Fin qui abbiamo scoperto che possiamo pianificare le mail, un po’ come possiamo fare con i post sui social, questo ti permette di programmare il lavoro con anticipo e lavorare più serenamente.

Se però vogliamo apprezzare davvero le potenzialità delle automazioni dobbiamo parlare delle sequenze che non spegni mai e che ti portano continuamente in contatto con i tuoi potenziali clienti.

L’esempio più classico è la sequenza che puoi attivare dopo il freebie, una serie di mail che accompagna l’utente a conoscerti, a capire cosa fai e che, dopo 4-5 mail presenta un’offerta su un servizio legato al tuo freebie.

Una percentuale delle persone che entra in questa sequenza comprerà il tuo servizio sempre, significa che con una sola sequenza avrai acquisti ripetuti. Se poi quello che stai promuovendo è un prodotto digitale come per esempio un corso on-demand, un libro o un webinar registrato diventerà una vera e propria rendita passiva, l’unica cosa di cui ti dovrai occupare è quella di far arrivare persone alla pagina in cui presenti il tuo freebie (la landing page).

Da lì le persone potranno iscriversi alla tua lista, riceveranno una sequenza di mail e compreranno i tuoi servizi, non tutte ovviamente e non tutte nello stesso momento ma se le mail sono scritte bene, il freebie è di valore e il servizio che offri risolve un bisogno importante, una percentuale di queste persone sarà felice di acquistarlo.

 

La piattaforma di mail marketing o autoresponder

Ci sono diversi strumenti che puoi utilizzare per creare le tue sequenza automatiche e hanno prezzi molto differenti a seconda delle funzionalità che offrono.
Tieni conto che, una volta impostato tutto, sarà complicato spostarti su una nuova piattaforma perciò dedicati un tempo per sceglierla con cura, molte piattaforme offrono un periodo di prova gratuita.

  • Mailer Lite: è l’unico che ho testato che permette le sequenze automatiche anche nella versione free;
  • Active Campaign: il più completo che conosca, si possono attivare sequenze di ogni tipo e può essere integrato con diversi altri strumenti, ha un costo piuttosto elevato quindi è adatto a chi vuole puntare sul mail marketing in modo massiccio;
  • ConvertKit: pensato in particolare per i blogger ed è quindi perfetto per chi offre infoprodotti;
  • Mailup: equivalente italiano di Active Campaign, ottimo per chi ha bisogno di assistenza in lingua italiana;
  • Mailchimp: è perfetto per iniziare a creare la lista di contatti e inviare una newsletter ma ha poche funzionalità per quel che riguarda le sequenze automatiche, te lo consiglio solo se ne vuoi fare un uso molto limitato;

Esistono tantissime altre piattaforme, ognuna con le sue caratteristiche, queste sono quelle che io preferisco tra quelle che ho personalmente testato.

In un prossimo articolo andremo a capire meglio come strutturare la sequenza mail perché sia efficace e quali dati dobbiamo tenere d’occhio per capire se sta funzionando.

Nel frattempo, se hai bisogno di aiuto per impostare la tua campagna di mail marketing chiedi la tua consulenza gratuita!

 

 

Cards photo created by rawpixel.com – www.freepik.com

Barbara Motolese - Digital strategist e Web designer

3 passi per promuoverti come libero professionista

Scarica la mia guida gratuita