Perché hai sempre bisogno di una mailing-list

mail marketing

Sommario

Hai il tuo sito, le tue pagine social, magari paghi anche della pubblicità online MA le tue vendite non sono costanti e vengono perlopiù dal passaparola… cosa ti manca?

La community.

Questa parola, così abusata ultimamente, è ciò di cui hai bisogno per avere un flusso di clienti costanti. Però attenzione, come tutte le relazioni, anche quella con la tua community richiede impegno e costanza, richiede cura e attenzione.
Per questo è importante che non la vedi solo come un insieme di persone che ti porteranno guadagno ma soprattutto come un modo per essere vicino alle persone che hanno in questo momento il bisogno che soddisfi con il tuo servizio.

La community può essere creata e nutrita in molti modi, sicuramente i canali social hanno facilitato le cose ma ricordati sempre che non sono di tua proprietà, sono solo stanze che ti lasciano occupare e che potrebbero toglierti in qualsiasi momento o spostare in un angolo in cui non ti vede nessuno.

Un altro modo molto efficace per creare e mantenere una relazione con le persone che vogliono seguirti è avere i dati che ti permettono di contattarle, cioè costruire una lista di contatti.

Cos’è una lista di contatti

Per lista di contatti si intende solitamente una lista di nomi e mail ma potresti voler raccogliere anche altri dati come il numero di telefono, l’età, ecc.
Naturalmente più dati chiedi alla persona meno avrà voglia di darteli quindi limitati a quelli che davvero ti servono, se non hai una persona dedicata al marketing telefonico, è inutile chiedere un dato il numero di telefono.

La lista di contatti è tua, anche se utilizzi una piattaforma esterna per inviare le comunicazioni, puoi sempre esportare i contatti e spostarli su un’altra piattaforma (cosa che non potrai mai fare con i follower social).

Puoi utilizzare la tua lista per moltissime cose e, per come la vedo io, è uno dei tuoi tesori più preziosi.

Come utilizzare la tua mailing-list

Come abbiamo detto, la forma più comune che assume la lista di contatti è una lista di nomi e e-mail, cioè una mailing-list.

Ci sono diversi modi in cui puoi utilizzare la tua mailing-list ma lo scopo principale è quello di nutrire la tua community, avere un contatto diretto, comunicare, coinvolgere, entrare in relazione.

Ecco alcune cose che puoi fare:

  • inviare una newsletter settimanale;
  • richiedere feedback sul tuo lavoro attraverso un questionario;
  • capire quali argomenti preferisce la tua community attraverso la lettura dei report;
  • programmare una sequenza di benvenuto quando qualcuno si iscrive;
  • lanciare un nuovo servizio;
  • inviare comunicazioni importanti che riguardano la tua attività ( cambi di orari, sede, eventi., ecc.);
  • programmare una sequenza per coinvolgere nuovamente i contatti che non interagiscono da un po’;
  • ecc…

Per poter vendere bisogna costruire la fiducia necessaria con il cliente, per passare dalla fase di conoscenza alla fase di scelta.
Come spiego bene nella mia guida gratuita 3 passi per promuoverti online come libero professionista, il tuo potenziale cliente compie un lungo e, talvolta, disordinato viaggio prima di diventare tuo cliente.

Per questo parlo di nutrire la community, attraverso contenuti di valore che sono davvero interessanti per il tuo potenziale cliente e che dimostrano la tua autorevolezza nel settore.

Che contenuti inviare e ogni quanto

Non risparmiarti e non essere troppo autoreferenziale, va bene comunicare un cambio di orario o una nuova promozione ma a nessuno piace ricevere continuamente mail promozionali.

Se vuoi che il tuo potenziale cliente ti segua devi dargli un motivo per farlo.

Una volta la settimana manda una newsletter ai tuoi iscritti, sarà un modo per mantenere alto il coinvolgimento.
Se hai un blog la newsletter può essere un buon modo per condividere il nuovo articolo della settimana ma cerca di dare sempre qualcosa di più, qualcosa di personale che possono ricevere solo attraverso la newsletter.

Una volta al mese o ogni due mesi puoi mandare un contenuto più approfondito, può essere una guida in pdf, il link ad un webinar, un podcast… scegli il formato che preferisci, l’importante è che sia un contenuto di alto valore e che sia davvero utile alla tua community.

Ogni tre mesi circa puoi fare un lancio o una promozione, puoi iniziare qualche settimana prima con contenuti speciali e dopo, 4-5 mail puoi proporre la vendita vera e propria con una forte scontistica o con un bonus importante abbinato.

E infine, un paio di volte l’anno puoi chiedere dei feedback, sugli argomenti che preferiscono ma anche sul tuo lavoro, sui contenuti che scrivi, sulla facilità di navigazione del tuo sito, ecc.

Inizia subito a creare la tua community

Se non hai ancora un sito o lo stai ancora costruendo, la prima cosa che puoi fare è attivare un account con uno dei tanti applicativi che ti permettono di fare mail marketing (Mailchimp free andrà benissimo per iniziare), inserire il modulo per iscriversi su tutti i canali già attivi che hai a disposizione e iniziare subito a dialogare con la tua community.

Naturalmente per stimolare le persone a iscriversi potresti regalare un tuo contenuto o una scontistica e fare una pagina specifica per presentare la tua offerta… ma di questo parliamo in un altro articolo!

Gratis per te

La newsletter

Ultimi articoli

Potrebbe interessarti anche...

Come usare Mailchimp: la guida completa (con video)

Mailchimp è una delle piattaforme di Mail marketing più utilizzate, il suo successo si deve soprattutto al fatto che, anche con il piano gratuito, permette di fare quasi tutte le operazioni basilari. Inoltre ha un’interfaccia graficamente piacevole e usabile anche per chi non ha competenze tecniche. In questo articolo vi

Leggi Tutto »

Il mail marketing e le e-mail automatiche

Una delle cose che più differenzia il marketing digitale da quello off-line è la grandissima possibilità di automatizzare i processi. Questo offre a te la possibilità di arrivare a molte più persone con molta meno fatica. Ed uno degli aspetti che si può automatizzare è il mail marketing o almeno

Leggi Tutto »